roccadaspide

Ti trovi nell'archivo degli articoli taggati con roccadaspide.

Alì e sua moglie Carmela

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Uno degli stand più affollati al “Festival dell’Aspide” è quello della birra artigianale del Birrificio dell’Aspide. Nella foto dello scorso anno vediamo il titolare Enzo Serra (qui con qualche chilo in più) mentre spilla con soddisfazione la sua buonissima birra. Aspettami… arrivo!

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Michela Tummillo, Lorenzo Aquino, Giuseppe Alessio, Aniello Alessio e Luana Pingaro Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,

Francesca Pellegrino e lo chef Salvatore Califano

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Lugano visto dalla Villa Principe Leopoldo

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I componenti dell’associazione fagiolo di Controne

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Raffaele Babbone, Mariangela Antico e Francesco Grippo

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , ,

 

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Il Sindaco di Roccadaspide Girolamo Auricchio premia il vincitore Longobardi

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , ,

O guarracino Palinuro

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , , , , , ,

Le ricette dei Gran Premi….

….Tubetti di bronzo con coccio, cozze e marroni di Roccadaspide su Coulis di broccoli "scoppiettati" e pomodorino fritto

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , ,


 

Marrone di Roccadaspide, riconosciuta la Igp

Leggi tutto »

Tags: , ,

 

Gli itinerari del gusto

A cura di Diodato Buonora (dbuonora@libero.it)

Leggi tutto »

Tags: , , , , ,


Il marrone di Roccadaspide è il frutto simbolo dell?omonima cittadina della Valle del Calore, una bontà che è il vanto di tutti i ?rocchesi?. È di dimensioni medio-grandi (max. 85 frutti/kg), la polpa consistente è di sapore dolce, tutte proprietà importanti che riescono a far spuntare prezzi più elevati sui mercati, oltre a rendere il prodotto molto richiesto sia in campo nazionale che internazionale. La ?cultivar? è praticamente una sola, la San Mango, oggi meglio denominata come ?Marrone di Roccadaspide?. La zona di produzione comprende gli Alburni, il Calore e buona parte del Cilento. Fino a qualche anno fa, tutto il raccolto era destinato alle aziende di trasformazione della provincia di Avellino, dove il prodotto veniva commercializzato con il nome di località di provenienza irpine. Oggi, non è più così. Grazie alla ?Marronfonte?, buona parte del prodotto rocchese viene trasformato in loco, rendendo più semplice il lavoro dei produttori, e cosa che non guasta, dando occupazione alla gente del posto, aiutando non poco l?economia locale. Offre, infatti, lavoro a circa 20 dipendenti per 10 mesi l?anno. La Marronfonte, che si vanta di essere stata la prima azienda della provincia a trasformare il prodotto in loco, esiste da circa 20 anni, ma solo da 3 anni la troviamo nel nuovo e moderno stabilimento situato in località Fonte, fiorente e squillante contrada del Comune di Roccadaspide. L?azienda è gestita da Mario Miano, persona nota e cara a tutti i rocchesi per il suo stare in politica da circa due decenni e soprattutto per essere l?amico di tutti. Trovare Mario in azienda di questi tempi non è facile, poiché si stanno ultimando i lavori per la raccolta che è imminente. Quindi ha il piacevole ruolo di scorazzare su e giù per le montagne limitrofe ammirando tutte le bellezze paesaggistiche che offre l?interessante territorio. L?azienda lavora 20.000 quintali di prodotto l?anno e gestisce 70 ettari di castagneto che raggruppano circa 11.000 piante. Dopo il raccolto, il prodotto viene suddiviso in tre parti. La prima: i marroni vengono puliti, lavati, selezionati e sterilizzati, quindi, sono destinati al mercato del fresco che raggiunge tutta l?Europa. Il resto viene immagazzinato, diviso in due parti che vengono così destinate: una per l?industria conserviera dove il prodotto diventa successivamente ?marron glacè?, purea, marmellata o altro, mentre il resto va all?essiccamento ottenendo le famose castagne secche. Mario ci confida che la Marronfonte è tra i primi produttori in Italia di castagne secche sia per quantità che per qualità. Gran parte di quest?ultimo prodotto è esportato in paesi orientali come il Giappone, la Malesia e l?Arabia Saudita. Noi, aggiungiamo che la Marronfonte per il suo promuovere il territorio è diventata un?azienda che è un esempio da imitare.

Recapito: Marronfonte S.a.s., Via Fonte 27 ? 84050 Roccadaspide (SA) ? Tel. 0828.943032

Diodato Buonora – Ottobre 2004

Tags: , , ,


Manca pochissimo ed anche il marrone di Roccadaspide avrà il bollino blu, cioè, il prodotto sarà registrato alla Comunità Europea come Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.). Difatti, il Ministero delle Politiche Agricole ha riconosciuto la protezione transitoria nazionale (D.M. 14 febbraio 2005 ? G.U. n. 53 del 5.03.05) e quindi, adesso manca solo il pronunciamento definitivo dei tecnici dell?UE. Questo ambito riconoscimento è stato ottenuto grazie all?impegno della Cooperativa ?Il Marrone? di Roccadaspide, la cui sede ?rocchese?, in località Spinosa, è stata la nostra meta del gusto di questo mese. A riceverci abbiamo trovato il signor Giuseppe (meglio conosciuto come Geppino) Zunno, presidente della cooperativa dall?aprile del 2004 che ci ha parlato della storia della cooperativa e di quello che produce. L?azienda è estesa su un?area di 17.000 mq, dei quali 4000 coperti ed è dotata di macchinari all?avanguardia, in grado di dare al prodotto un elevato livello qualitativo. Oggi, la cooperativa ?Il Marrone?, conta circa 100 soci che nell?ultima campagna hanno conferito nello stabilimento circa 10.000 q.li di castagne, quantità in crescita rispetto agli anni precedenti dove si era registrato un inspiegabile calo. Senza nulla togliere ai suoi predecessori, credo che l?azienda con l?arrivo di ?Geppino? abbia trovato la persona giusta per farle raggiungere i traguardi che merita. I soci hanno fondato la cooperativa nel 1982 e solo nel 2000 sono riusciti a creare questa realtà, che quanto prima è destinata a diventare un importante motore di sviluppo per tutta la zona. Difatti, i soci provengono da tutta la Valle del Calore, dagli Alburni e da numerosi comuni cilentani come Castel San Lorenzo, Felitto, Magliano Vetere, Stio Cilento e così via. In pratica, i migliori marroni, quelli che avranno il famoso marchio Igp, sono ottenuti ad un?altitudine al di sopra dei 250 metri s.l.m. Il frutto è di dimensioni medio-grandi (max 85 frutti/kg), si presenta con forma prevalentemente semisferica, a volte rotondeggiante, ha un?eccezionale fragranza ed è particolarmente ricco di potassio. Le varietà coltivate sono prevalentemente l?Abate e la Nzerta. Comunque, ritornando all?azienda, ho visto con quanta cura venivano calibrati e selezionati i frutti che in seguito saranno commercializzati come: castagne fresche sterilizzate, castagne curate, castagne secche, farina di castagne, castagne pelate surgelate, marmellata di marroni e caldarroste. Io ho assaggiato ( e l?ho trovata squisita) una crema di castagne al naturale ed una al gusto di cacao e rhum che sono ottime per preparare dolci o semplicemente per essere spalmate sul pane, magari quello casereccio. Poi, probabilmente per il prossimo Natale, dovrebbero essere prodotti e commercializzati dei cioccolatini con cuore di castagne che sicuramente non dovranno mancare sulle nostre tavole.
Per gli amanti di questo frutto, segnalo che annualmente, da circa 20 anni, nel periodo tra fine ottobre ed inizio novembre, a Roccadaspide si organizza la ?sagra della castagna?, manifestazione che quest?anno, grazie alla sensibilità e alla disponibilità del presidente Zunno, si è svolta negli ampi spazi della cooperativa ?Il Marrone?. In quest?occasione si potono degustare, presso gli stands allestiti, oltre alle caldarroste, primi piatti ed un vasto assortimento di dolci e gelati a base di castagne. Per quest?anno è ormai tardi, ma potete segnare l?appuntamento sulla vostra agenda per il prossimo anno.

Recapito: Cooperativa Agricola ?Il Marrone?, Località Spinosa, 84069 Roccadaspide (SA). Tel. 0828 947496 ? fax 0828.948324 ? sito web: www.ilmarrone.com ? e-mail: coop.ilmarrone@tiscalinet.it

Diodato Buonora – dicembre 2005

Tags: , , , ,

Archivio