felitto

Ti trovi nell'archivo degli articoli taggati con felitto.

Uno degli stand più affollati al “Festival dell’Aspide” è quello della birra artigianale del Birrificio dell’Aspide. Nella foto dello scorso anno vediamo il titolare Enzo Serra (qui con qualche chilo in più) mentre spilla con soddisfazione la sua buonissima birra. Aspettami… arrivo!

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Francesca Pellegrino e lo chef Salvatore Califano

Leggi tutto »

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi tutto »

Tags: , ,

manifesto-sagra-fusillo-2011 a

Leggi tutto »

Tags: , , , ,


Le Cantine del Cilento IIIª parte

La Cantina Rizzo di Felitto

Leggi tutto »

Tags: , , , , ,

La Cantina Rizzo di Felitto, riscopre e rivaluta l’aglianicone

Leggi tutto »

Tags: , , , , ,


?Felitto ? paese del fusillo?, questa la scritta sull?insegna all?ingresso del paese. I fusilli felittesi sono buoni, ma, non sono la sola attrattiva di questa viva cittadina della Valle del Calore. Da visitare: un interessante centro storico, chiese ed il ?sano? fiume Calore, le cui acque, pescose e ricche di trote, permettono delle gare di discesa in canoa. A circa 2 km dall?abitato di Felitto, in località Remolino, c?è un?area attrezzata per la sosta, da qui, si può intraprendere un sentiero che costeggia il fiume alla base delle gole fino a giungere ad un ponte di pietra, situato sotto l?abitato di Magliano Nuovo. La durata dell?itinerario, tra l?andata ed il ritorno, è di poco più di tre ore.
Tornando a noi, la nostra meta è stata la Trattoria Remolino, nell?omonima località felittese. Intorno al locale tanta natura, tanta tranquillità ed il rumore del fiume in piena che trasmette un?atmosfera dimenticata. L?esterno, anche se d?inverno, è ben curato. Sulla vistosa insegna all?ingresso, la scritta: ?Il gusto e la genuinità della cucina felittese?. A riceverci, Antonio Oristanio, che gestisce il locale con la moglie, la signora Iva Gatto. I due (nella foto), hanno creato un posto, non molto impegnativo, dove l?ospite si sente a suo agio, come se fosse a casa propria. L?interno è semplice, accogliente e caldo: tovaglie bianche, coprimacchia gialli, i tavoli (non preparati) sono abbelliti con fiori sintetici, sedie di legno, camino, televisione e ai muri sono affisse delle foto che mostrano vari paesaggi del fiume Calore. Antonio ci porta il menu, un solo antipasto, 6 primi e 10 secondi, alcuni piatti come: lasagna, ragù di castrato, agnello, capretto e trota d?allevamento sono disponibili solo su prenotazione. Questo – ci viene spiegato – per consentire al locale, di offrire le specialità sempre nella loro piena freschezza.
Noi abbiamo scelto: l?antipasto casereccio (capicollo, salsiccia, soppressata, formaggio locale, melanzane sott?olio e melanzane alla griglia) accompagnato da una fragrante bruschetta. Al primo, naturalmente, abbiamo assaggiato i famosi e buoni fusilli felittesi che eccezionalmente sono stati serviti con un ragù di cinghiale. A seguire del pollo paesano (ruspantissimo e saporitissimo) con patate. Siamo stati bene, com?essere stati ospiti in una famiglia del posto, e giustamente, essendo in clima natalizio, abbiamo terminato con struffoli e cannoli, preparati come quelli che ci hanno abituato le nostre madri.
Come vino, oltre a quello locale sfuso, c?era il Radicato 2001 Barbera Castel San Lorenzo della Val Calore. Un vino che ha degnamente accompagnato la nostra serata. Conto circa 20 euro a persona.

Trattoria Pizzeria Remolino, Località Remolino ? 84055 Felitto (SA). Tel. 0828.945360 – 3382709486. Sito web: http://web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/felittonline/it_azi_remol1.html – E-mail: remolino@felitto.net – Le pizze solo il sabato sera. Chiuso il lunedì. Voto 68/100.

Diodato Buonora – gennaio 2004

Tags: , , , ,

Archivio